Campagne CBO su Facebook: produce buoni risultati? Un esperimento

Sicuramente sei aggiornato sulle ultime notizie relative agli annunci di Facebook, probabilmente hai sentito parlare spesso dell’acronimo CBO (che sta per Campaign Budget Optimization).

Questo perché le CBO rappresentano un cambiamento radicale nel modo in cui Facebook distribuisce il budget all’interno di una campagna e, per alcuni account, diventerà l’unica opzione praticabile!

Quando questa funzione avrà effetto, Facebook passerà sia alle tue campagne esistenti che a quelle nuove. Dovresti iniziare a testare Facebook CBO il prima possibile.

E il primo test è gratuito perché abbiamo investito $ 1.000 per rispondere alla domanda: CBO produce davvero risultati migliori rispetto all’allocazione manuale del budget?

Fino ad ora, il budget delle tue campagne pubblicitarie di Facebook è stato gestito a livello di adset, dando all’inserzionista un controllo preciso su quanto budget ottiene ogni pubblico.

Con CBO l’utente ottiene meno controllo poiché il budget è impostato a livello di campagna, quindi Facebook stesso decide quanto allocare a ciascun set di annunci.

Ecco un promemoria della struttura della campagna pubblicitaria di Facebook, con CBO che sposta il budget dal livello di adset (riquadri blu) più in alto al livello della campagna (riquadro verde).

Dovresti iniziare a testare ed utilizzare le campagne in CBO il prima possibile, in quanto Facebook prediligerà sempre di più l’ottimizzazione automatica del budget da parte dell’algoritmo!

Se ancora non ti fidi di questa tipologia di campagne, lascia che siano i numeri e l’esperimento che ho fatto a rispondere al grande quesito: le CBO producono davvero risultati migliori rispetto all’allocazione manuale del budget (ABO)?

Fino ad ora, il budget delle tue campagne pubblicitarie di Facebook è stato gestito a livello di adset, dando all’inserzionista un controllo preciso su quanto budget ottiene ogni pubblico.

Con le CBO l’utente ottiene meno controllo poiché il budget è impostato a livello di campagna, quindi Facebook stesso decide quanto allocare a ciascun set di annunci.

Ecco un appunto della struttura della campagna pubblicitaria di Facebook, con CBO che sposta il budget dal livello di adset (riquadri blu) più in alto al livello della campagna (riquadro verde).

Con l’allocazione del budget in CBO sorgono spesso numerose domande agli inserzionisti, tra cui:

La CBO produce davvero risultati migliori rispetto all’allocazione manuale del budget?
Ogni gruppo di annunci riceverà comunque una buona parte del budget o tutto il budget andrà al miglior gruppo di annunci?
Facebook fornirà a ciascun gruppo di annunci un budget sufficiente per un test equo prima di scegliere un vincitore?
C’è solo un modo per scoprirlo, ed è mettere dei soldi veri in pubblicità dentro una campagna!

Nel mio ultimo esperimento ho utilizzato 1000€, ecco cosa ho fatto…

Un mio cliente, con uno storico di acquisti e delle campagne già attive in ABO, stava facendo fatica a trovare una certa regolarità nell’afflusso di acquisti sul suo eCommerce.

Ha così chiesto il mio intervento, per ottimizzare il numero di acquisti derivati dalle inserzioni.

Ho quindi deciso per lui di 

1) Alzare il budget giornaliero che stava investendo (da 5 a 50€)

2)Settare le campagne in CBO

3) Inserire 2 Adsets per campagna

4) Inserire 3 creative per adset

 

Il cliente prima aveva una sola campagna attiva in ABO.

Questo passaggio ha portato al cliente molte più vendite e molti più click, che nel tempo sono aumentati sempre di più e si sono ottimizzati con costanza, a causa dell’ottimizzazione del budget e del lavoro che Facebook fa a livello di algoritmo. Le inserzioni sono passate dall’avere un cpm medio di 4€ ad uno di 3€, numeri che hanno consentito di abbassare il CPC fino a 0.06€.

Questi dati hanno portatoad un ROAS di più di 12 punti in alcuni momenti della fase pubblicitaria!

 

C’è ancora molta diffidenza per quel che riguarda le campagne CBO, quindi ecco i  punti chiave per ottenere il massimo da esse:

Le CBO, nel complesso, danno buoni risultati
Quindi, se stai  iniziando con gli annunci di Facebook o non vuoi microgestire le tue campagne, l’utilizzo di CBO ha senso.

Per gli inserzionisti Facebook avanzati, i vantaggi sono minori,
Ma può comunque essere utile in quanto tiene conto dell’effetto di rottura.

L’impostazione dei livelli di budget minimo e massimo per ciascun gruppo di annunci impedisce spostamenti estremi del budget e garantisce che tutto abbia un budget limitato.
Il che è particolarmente utile nella fase di test iniziale.

Facebook consiglia di non utilizzare limiti di budget per ogni adset, quindi considera di riservare l’opzione solo per i casi in cui vedi una distribuzione del budget molto irregolare.

Inizia a testare CBO ora se non lo fai già, poiché per alcuni account diventerà obbligatorio.
Per cominciare, cambia semplicemente un paio di campagne, guarda quali risultati dà e poi costruisci da lì.

Quali risultati stai vedendo con le CBO? Lo preferisci all’allocazione manuale del budget? Quale percentuale delle tue campagne è in CBO? Fammi sapere i il tuo parere commenti qui sotto.

Lascia un commento