Come migliorare i risultati delle inserzioni su Facebook

Lascia che ti spieghi come migliorare i risultati delle inserzioni che stai gestendo su Facebook attraverso questi 5 piccoli trucchetti:

1. Sviluppa una canalizzazione pubblicitaria di Facebook: Charlie Lawrance, fondatore e CEO dell’agenzia di marketing digitale Gecko Squared, afferma che una canalizzazione pubblicitaria di Facebook di successo consiste in diverse fasi: consapevolezza, coinvolgimento e remarketing del sito web.

La fase di consapevolezza riguarda l’introduzione del pubblico al tuo marchio, qualcosa che si ottiene al meglio attraverso annunci basati sui contenuti educativi o di intrattenimento, afferma Lawrance. La fase di remarketing del coinvolgimento è incentrata sul convincere il pubblico a considerare i tuoi prodotti e servizi; gli annunci che offrono una promozione speciale possono essere particolarmente efficaci qui. Indirizza questi annunci alle persone che hanno interagito con i tuoi contenuti di sensibilizzazione.

Con il remarketing del sito Web, l’obiettivo è coinvolgere le persone che hanno già fatto clic sulla tua pagina di destinazione, afferma Lawrance. Gli annunci in questa fase dovrebbero riaffermare l’offerta che hai emesso nella fase di coinvolgimento, ma dovrebbero includere anche elementi come testimonianze o un senso di urgenza e persino la paura di perdere l’occasione. Il contenuto pubblicitario in stile promemoria che ribadisce la natura a tempo limitato dell’offerta dalla fase di coinvolgimento può funzionare bene in questa fase.

2. Crea un programma personalizzato: spruzzare annunci ovunque in momenti diversi non è saggio. Può logorare il pubblico di destinazione (affaticamento della campagna) e aumentare significativamente il costo di acquisizione dei clienti. Prevenire questo affinando il tuo approccio. Definisci il pubblico che desideri raggiungere e indirizza loro gli annunci in momenti specifici in cui è più probabile che coinvolgano.

 

3. Assicurati che la tua pagina di destinazione mantenga le sue promesse: il tuo annuncio deve avere un gancio, un’attrazione che attiri direttamente i potenziali clienti con cui desideri entrare in contatto. Tuttavia, questo ti aiuterà a raggiungere il tuo obiettivo di portare il potenziale cliente nella tua pipeline se la pagina di destinazione a cui il tuo annuncio indirizza il traffico è sincronizzata con la promessa fatta nell’annuncio. In caso contrario, potresti guadagnare clic ma nessun nuovo cliente.

 

4. Prova annunci video più brevi: data la natura rapida e scorrevole dei social media, alcune prove suggeriscono che annunci più brevi basati su video potrebbero essere particolarmente efficaci. Considera questo caso di studio: “Champs Sports ha testato annunci video di 30 e sei secondi per vedere quale fosse più efficace”, riporta Facebook. “In questo caso, gli annunci di sei secondi hanno prodotto un aumento dell’11% del ricordo dell’annuncio stimato, un aumento del 12% del ritorno sulla spesa pubblicitaria e un aumento del 271% del tasso di completamento dei video, dimostrandosi più efficaci nel generare risultati per il marchio. Gli annunci di sei secondi hanno anche portato a un incremento incrementale di diverse altre metriche chiave, tra cui il tasso di conversione, il valore medio di acquisto e la percentuale di clic”.

 

Facebook rappresenta l’80,4% della quota di referral sociale degli Stati Uniti verso i siti di e-commerce.

(eMarketing)

5. Sperimenta con il tuo pubblico: su Facebook: un pubblico “simile” è un modo per raggiungere nuove persone che potrebbero essere interessate alla tua attività perché sono simili ai tuoi migliori clienti esistenti. Per far funzionare il tuo sforzo di Lookalike, scegli un pubblico di origine in base alle informazioni estratte da elementi come i fan della tua pagina Facebook e il pixel o il codice che si trova sul tuo sito web. Il pixel raccoglie dati che ti aiutano a tenere traccia delle conversioni dagli annunci di Facebook. Una volta fatto, Facebook identifica le qualità comuni del pubblico, come le informazioni demografiche e gli interessi, quindi distribuisce i tuoi annunci ad altre persone che sono come il pubblico di origine.

 

6. Crea regole automatizzate: queste regole controllano automaticamente le tue campagne, i gruppi di inserzioni e gli annunci, quindi ti informano di eventuali modifiche. Se eseguite correttamente, le regole forniscono preziose informazioni che consentono l’ottimizzazione/l’alterazione degli annunci in modo che possano avere il massimo successo. Possono anche aiutare a ridurre il tempo necessario per gestire i tuoi annunci, in quanto possono intraprendere le azioni necessarie per te. Le regole automatizzate possono, ad esempio, comportare cose come mettere automaticamente in pausa un annuncio a basso rendimento quando raggiunge una metrica specifica o aumentare il budget se un certo numero di persone fa clic sul tuo annuncio. Quando crei una regola automatizzata, scegli cose come i criteri che attivano la regola; l’azione che la tua regola intraprende sull’annuncio; e la campagna attiva su cui vuoi che la regola influisca.

Scopri come migliorare i risultati delle tui inserzioni su Facebook attraverso 5 tools spettacolari: leggi l’articolo…

 

Lascia un commento