Strategia per retargeting Facebook Ads

Il retargeting su Facebook è una delle potenti funzionalità pubblicitarie della piattaforma. Ti consente di raggiungere gli utenti che hanno già familiarità con il tuo marchio, che si tratti di un elenco di clienti consolidato o di un’attività sul tuo sito catturata da un pixel di tracciamento.

Poiché è più probabile che gli utenti interagiscano con gli annunci di marchi che conoscono e di cui si fidano, è praticamente una situazione vantaggiosa sia per l’inserzionista che per il cliente.

In questo post, daremo un’occhiata da vicino al motivo per cui dovresti utilizzare gli annunci di retargeting di Facebook e sei strategie affidabili che dovresti utilizzare per massimizzare il ROI e aumentare i tassi di conversione.

Cosa sono gli annunci di retargeting di Facebook?

Gli annunci di retargeting di Facebook sono annunci che ti consentono di riconnetterti con utenti che hanno già interagito con il tuo marchio in qualche modo (su Facebook o fuori da Facebook).

Ciò include gli utenti che hanno:

Condiviso la loro email con te come lead o clienti
Seguito la tua Pagina Facebook o interagito con essa in qualche modo
Interagito con un evento su Facebook
Guardato una certa quantità di video sulla piattaforma (inclusi video pubblicitari)
Interagito con la tua app
Visualizzato determinate pagine del tuo sito o intrapreso determinate azioni su di esso
Interagito in qualche modo con la tua pagina Instagram

Puoi creare segmenti di pubblico personalizzati per ciascuno dei criteri di cui sopra nella sezione “Pubblico” del tuo Business Manager. Da lì, crea un pubblico personalizzato e scegli a chi vuoi reindirizzare.

Pubblico personalizzato disponibile tramite Facebook

Poiché ti consente di entrare in contatto con un pubblico caldo, il retargeting  può comportare tassi di conversione più elevati e costi per clic medi inferiori rispetto ad altri tipi di annunci.

Questi annunci possono anche aiutarti a creare canalizzazioni pubblicitarie più complesse e ben mirate che hanno maggiori probabilità di conversione.

6 strategie di retargeting su Facebook che devi provare nel 2021

Ci sono molte diverse opzioni disponibili per il retargeting, come puoi vedere, quindi diamo un’occhiata ad alcune delle migliori strategie per utilizzare il retargeting dei potenziali clienti utilizzando gli annunci su Facebook.

Ognuna di queste strategie è flessibile, consentendoti di aggiungere criteri di targeting aggiuntivi, come il targeting basato sull’età o basato sugli interessi, per generare risultati migliori, se necessario.

1. Creazione di una canalizzazione di vendita lenta

Le persone non acquisteranno la prima volta che vedono un nuovo annuncio del tuo marchio. La maggior parte non lo farà, almeno.

Ricorda invece che il lento e costante vince sempre la gara (e il cliente!). È qui che entrano in gioco le canalizzazioni pubblicitarie, dove puoi spingere gli utenti nella fase successiva della canalizzazione con annunci retargetizzati.

La creazione di canalizzazioni è uno dei motivi più comuni per cui i marchi creano annunci di retargeting su Facebook.

Inizia con un annuncio con l’obiettivo per cui vuoi spingere il cliente sul tuo sito. Certo, alcuni potrebbero fare clic e convertire immediatamente, ma ci sono buone probabilità che molti non lo facciano. Va bene però. Puoi eseguire una campagna di retargeting che mostra il tuo annuncio agli utenti che hanno salvato o interagito con il tuo annuncio precedente in seguito, o semplicemente dato un occhiata al sito senza compiere l’azione che desiderata.

A questo punto, puoi concentrarti sulle conversioni o sulla generazione di lead un po’ più pesantemente.

Come eseguire questa strategia
Un ottimo modo per farlo è utilizzare un annuncio video per il tuo primo annuncio, poiché ti offre un ottimo mezzo per raccontare la storia del tuo marchio.

Quindi, crea un pubblico personalizzato in base agli utenti che hanno guardato almeno la metà del tuo video (indicando un forte interesse). Questo può essere trovato facendo clic su “Coinvolgimento” durante la creazione di un pubblico personalizzato e quindi scegliendo “video”.

Retargeting di Facebook basato sulle visualizzazioni dei video
Ora puoi colpirli con un annuncio di retargeting che contiene più offerte che possono invogliarli a fare clic.

Puoi anche creare segmenti di pubblico personalizzati con utenti che hanno interagito con gli annunci della raccolta e mostrare loro prodotti specifici.

Retargeting di Facebook basato sul coinvolgimento
Puoi trovare queste opzioni nella sezione “Esperienza a schermo intero”, che è classificata nella categoria del pubblico personalizzato “Coinvolgimento”.

2. Mostrare ai clienti gli articoli che hanno amato

Qual è l’ultima cosa che eri così tentato di comprare, ma hai tenuto a bada nonostante tu voglia davvero, davvero, davvero andare avanti e comprare in questo momento?

Penso che ci siamo stati tutti, che si tratti di un nuovo paio di scarpe (colpevole), di un nuovo elettrodomestico da cucina (anche colpevole). Forse stiamo solo cercando di attenerci a un budget e all’inizio potremmo resistere all’oggetto. Ma poi compare nel nostro feed di Facebook ed è un po’ troppo allettante.

Quando i clienti hanno visitato diverse pagine di prodotto del tuo sito, ciò indica un forte interesse e intenzione di acquisto. Se si soffermano sulla pagina e la aggiungono al carrello, ancora meglio.

Come eseguire questa strategia
L’uso di annunci dinamici e segmenti di pubblico personalizzati dall’attività del sito o dell’app per far penzolare quella proverbiale mela davanti al cliente è un modo eccellente per tenerti in prima linea nella loro mente. Può generare conversioni rapidamente, soprattutto se combinato con uno sconto o un codice coupon.

 

Per rendere questa strategia più efficace, scegli come target gli utenti che visitano pagine specifiche, ma escludi quelli che hanno acquistato. Puoi farlo escludendo gli utenti che hanno “visitato” la pagina di conferma dell’ordine.

Tieni presente che non dovresti omettere gli utenti solo per la visualizzazione di un carrello, perché questa è un’eccellente opportunità per spingere gli utenti abbandonati del carrello alla conversione, che è un’enorme fonte di entrate non sfruttate per quasi tutte le aziende.

 

3.Opzioni esclusive di retargeting degli annunci di Facebook: coinvolgere nuovamente i clienti persi

C’è molto spazio per la crescita dei clienti con le campagne di re-engagement.

Tutte le aziende hanno clienti che sembrano essersi allontanati, ma molte potrebbero essere in attesa dietro le quinte, pronte a convertirsi. Hanno solo bisogno della spinta giusta.

Le campagne di retargeting progettate esplicitamente per entrare in contatto con utenti che non hanno acquistato da te o interagito con il tuo sito entro un determinato periodo di tempo sono la strada da percorrere per questa particolare strategia.

Quanto tempo dipenderà dal tuo pubblico e dalla tua attività; Ho visto campagne di retargeting in questa categoria non appena tre mesi dopo l’ultimo acquisto e fino a un anno.

Come eseguire questa strategia
Per quanto tempo tu decida, tuttavia, puoi caricare un pubblico personalizzato di utenti dalla tua lista e-mail che non hanno coinvolto o aperto le tue e-mail di recente. Queste sono informazioni che molti CRM e fornitori di servizi di posta elettronica possono darti e puoi usarle a tuo vantaggio.

Schermata “crea un pubblico personalizzato” di Facebook
Non preoccuparti di essere sottile qui!

Un bel titolo grande di “Ci manchi!” può effettivamente essere eccezionalmente efficace per questa strategia, soprattutto se la combini con un’offerta allettante che è abbastanza buona da trasformare di nuovo gli utenti disimpegnati in clienti entusiasti.

4. Ricordare ai clienti i carrelli abbandonati

Il tasso globale di abbandono del carrello è attualmente intorno al 75% a seconda del settore. L’utilizzo di campagne di retargeting può aiutarti a convertire una buona parte di quei carrelli abbandonati, impedendoti di perdere potenziali vendite.

Se i clienti hanno aggiunto qualcosa al carrello e poi se ne sono andati senza effettuare la conversione, potrebbero esserci diversi motivi:

Si sono distratti e si sono dimenticati di acquistare
Volevano fare più ricerche
Volevano valutare l’oggetto
Volevano vedere se potevano attivare un codice coupon
La creazione di campagne di retargeting per questi utenti con un codice coupon o un’offerta come un campione gratuito può catturare rapidamente quelle conversioni quasi perse.

Come eseguire questa strategia
Finché hai un’opzione “visualizza carrello” sul tuo sito, questo è un pubblico personalizzato facile da configurare.

Puoi impostare il targeting di inclusione ed esclusione, assicurandoti che le persone che hanno visto le tue pagine “Visualizza carrello” (e anche pagine di checkout preliminare, se lo desideri) ma non hanno visto la pagina di conferma dell’ordine vedranno il tuo annuncio.

Aggiungi un’offerta di lancio a questi annunci, con un forte sconto del 15-20% o con l’offerta della spedizione gratuita.

Questo può convincere gli utenti ad acquistare per la prima volta e aiutarti a generare conversioni che altrimenti avresti perso.

5. La strategia “Risultato sbloccato”.

Hai un’app mobile? Questo può far parte della tua strategia di retargeting.

Le app possono fare di tutto, dall’offerta di valore per facilitare l’acquisto da parte degli utenti.

Come eseguire questa strategia
Utilizza l’attività in-app per creare campagne di retargeting che sposteranno gli utenti al passaggio successivo della canalizzazione di vendita digitale.

Creazione del pubblico personalizzato di Facebook
Se qualcuno ha visualizzato un prodotto ma non lo ha convertito, prova a mostrargli di nuovo i prodotti.

Un uso fantastico di questo che ho visto è stato ogni volta che qualcuno guardava la pagina di “aggiornamento” nell’app, veniva colpito da una campagna di retargeting che spiegava perché avevano bisogno del livello successivo di servizio dell’app.

Schermata di creazione dell’audience personalizzata per l’attività dell’app
Puoi anche scegliere di scegliere come target i tuoi utenti più attivi, o gli utenti che hanno acquistato di più, con offerte esclusive di alto valore, incluso il primo accesso ai saldi o nuovi prodotti in uscita.

6. Annunci in sequenza

In alcuni casi, un utente potrebbe aver bisogno di vedere più campagne pubblicitarie in una serie prima di aver acquisito sufficiente visibilità sul tuo marchio e su ciò che offri per essere abbastanza a suo agio da passare alla fase successiva della canalizzazione.

Se ritieni che questo sia il tuo caso, è tempo di esaminare gli annunci in sequenza.

Questa strategia di retargeting funziona impostando intervalli di tempo specifici su ogni singolo annuncio in una serie di più annunci, assicurando che gli utenti all’interno del tuo pubblico di destinazione abbiano maggiori probabilità di vedere quegli annunci nell’ordine che hai progettato per farli convertire.

Decidi quali finestre funzionano per te e quali sono le tue offerte di maggior valore. Quindi, imposta una campagna di retargeting dal traffico del sito Web e crea diversi annunci individuali per tempistiche diverse.

Come eseguire questa strategia
Supponiamo che tu stia lavorando alla campagna pubblicitaria con targeting per i giorni 5-8. Includi gli utenti che hanno visitato il tuo sito negli ultimi 8 giorni, ma escludi gli utenti che hanno visitato il tuo sito negli ultimi 4 giorni.

Ciò garantirà che gli utenti giusti visualizzino l’annuncio.

 

Suggerimento per ESPERTI: non dimenticare le LOOKALIKES

Il retargeting consiste nel riconnettersi con gli utenti che hanno già familiarità con te. Tuttavia, una volta che hai impostato correttamente le campagne di retargeting che stanno attirando clienti di alto valore, puoi sfruttarli ulteriormente.

Puoi creare segmenti di pubblico simili a partire da segmenti di pubblico personalizzati di alto valore. Gli algoritmi di Facebook sono davvero eccezionali, quindi cercheranno utenti che assomigliano di più ai tuoi clienti di alto valore e troveranno nuovi utenti simili.

Se vuoi raggiungere un nuovo pubblico freddo, questo è un ottimo strumento per farlo.

Per creare un pubblico simile, vai al tuo Audience Manager e quindi fai clic su “Crea pubblico”. Seleziona “Pubblico simile”.

Pannello di controllo del pubblico di Facebook
Nella schermata successiva, scegli da quale pubblico personalizzato desideri creare un sosia. In questo esempio, stiamo utilizzando i clienti che hanno acquistato. Puoi anche caricare un pubblico personalizzato da un elenco o ottimizzare per altri valori di eventi.

Crea una dashboard del pubblico simile
Scegli una percentuale di pubblico più simile (3% o meno). La qualità rispetto alla quantità è sicuramente il gioco qui.

Ciò continuerà a spingere nuovi utenti nella tua canalizzazione, di cui ogni marchio ha bisogno.

 

Conclusione

Gli annunci di retargeting di Facebook possono generare un maggiore coinvolgimento degli utenti, aumento e consapevolezza degli annunci del marchio, percentuali di clic e conversioni, il tutto a un CPC inferiore rispetto alla maggior parte delle campagne rivolte a un pubblico freddo.

Questa è un’incredibile opportunità su cui i marchi dovrebbero dedicare più tempo a concentrarsi invece di cercare esclusivamente di creare campagne pubblicitarie per un pubblico freddo.

Ti interessa saperne di più su come utilizzare i segmenti di pubblico personalizzati per creare potenti campagne di retargeting? Compila il form in fondo alla pagina o contattami su what’s app per organizzare una consulenza gratuita.

Cosa ne pensi? Quali strategie di retargeting hai utilizzato per la tua attività? Quale ha funzionato meglio per te? Fammi sapere nei commenti qui sotto!

Lascia un commento